V.E.S. vuol dire “velocità di eritrosedimentazione” ed indica la velocità con la quale la componente cellulare del sangue (la parte solida, formata prevalentemente da globuli rossi) tende a separarsi dalla componente liquida (plasma) in una provetta. In pratica, la velocità con cui i globuli rossi passano dalla sospensione alla stasi sul fondo della provetta dipende dal fatto che siano presenti o meno infezioni in corso: durante le infezioni infatti aumenta la concentrazione delle proteine nel sangue e vi è un affollamento di corpuscoli che fa sì che i globuli rossi tendano a scontrarsi più facilmente fra loro aggregandosi in rouleax (aggregati pesanti che tendono a precipitare a causa del proprio peso elevato). La V.E.S. può aumentare in alcune condizioni fisiologiche (mestruazioni, gravidanza, vecchiaia), ma in altri casi indica, prevalentemente, la presenza di una malattia, in genere in fase acuta, senza indicare di che cosa si tratti (è una specie di spia che indica che qualche cosa non va, che bisogna poi ulteriormente indagare). Le principali condizioni che, invece, ne determinano la diminuzione dei valori possono essere la malnutrizione, la policitemia vera (troppi globuli rossi), ecc. Il comportamento nel tempo della V.E.S., inoltre, permette di controllare il decorso di una malattia o il riacutizzarsi di uno stato infiammatorio.
La V.E.S è quindi una misura di velocità e si esprime in millimetri all’ora. E’ un esame poco specifico e poco sensibile, ma viene ancora largamente usato perché molto economico e di facile esecuzione:
             Specificità: la V.E.S non è molto specifica perché indica solo che un’infiammazione è in corso senza dare altre indicazioni sul tipo di patologia che la provoca.
             Sensibilità: la V.E.S. è poco sensibile perché può solo dire se un’infiammazione è in corso, ma ci dice solo quanto grave o estesa sia tale infiammazione, non quanto grave sia la malattia che la provoca.
Lo strumento utilizzato per la misurazione di tale parametro è il VES-MATIC 20 che consente di lavorare su 20 campioni contemporaneamente. L’esame della VES alla prima ora viene eseguito in 24 minuti, compresa l’agitazione automatica dei campioni. Risulta essere un ottimo sistema per la determinazione della VES anche in campioni lipemici e bilirubinemici.