La diagnostica tossicologica riguarda un ambito della Medicina di Laboratorio che richiede particolari competenze e strumentazioni mirate per l’individuazione delle principali droghe d’abuso.
Sebbene il numero di tecnologie disponibili sia ampio, variando da dispositivi per uso singolo fino a piattaforme da laboratorio totalmente automatizzate, i due principali tipi di metodologia sono:
             testare le sostanze mediante saggio immunologico, sia basato su metodologie da laboratorio sia basato su metodologie più semplificate quali quelle che si fondono su uno “stick”;
             l’identificazione della sostanza specifica fondata su tecniche analitiche di laboratorio, ed in questo caso l’approccio specifico si fonda su due metodologie particolarmente sofisticate quali la gas-cromatografia accoppiata ad uno spettrometro di massa (GC/MS) oppure la cosiddetta cromatografia liquida ad alta performance (HPLC).
Il metodo scelto per individuare una particolare sostanza, dipenderà dalle motivazioni che hanno fatto si che il test sia stato richiesto. I test basati sul saggio immunologico sono la metodologia più comune. Tali test sono specificamente designati per classificare sostanze sia che siano presenti o assenti in base ad una soglia predeterminata di cut-off . In alcuni casi, è assolutamente necessaria una specifica identificazione della sostanza usando tecniche molto più sofisticate quali la GC/MS. Tali tecniche combinate consentono di identificare in modo accurato una specifica sostanza e i suoi metaboliti. Immunoassay Il saggio immunologico, che è fondato sul principio del binding competitivo, utilizza anticorpi per scoprire la presenza di una particolare sostanza o metabolita in un campione di urina. Una determinata quantità di anticorpo è la sostanza o il metabolita che è stato marcato con un enzima, vengono aggiunti al campione di urina. La sostanza o il metabolita nel campione competeranno con la sostanza marcata, o il metabolita di essa, per legare l’anticorpo e quindi formare il complesso antigene-anticorpo. La quantità di enzima-marcato antigene che lega con l’anticorpo è inversamente proporzionale alla quantità di sostanza presente nel campione. GC/MS. La gascromatografia, combinata con uno spettrometro di massa che funge da detector estremamente sofisticato, consente il riconoscimento univoco di qualunque sostanza d’abuso anche presente in tracce minime. Questa tecnica non può essere assolutamente contestata poiché lo spettro di massa risultante alla fine di tale procedimento è come una impronta digitale, ossia assolutamente unico. Naturalmente tale tipo di indagine viene solitamente riservata a quei casi, normalmente forensi in cui si deve con assoluta certezza individuare precise responsabilità conseguenti all’assunzione di sostanze stupefacenti.Il nostro laboratorio esegue analisi tossicologiche su diverse matrici biologiche (sangue, urine) ed è in grado di assicurare la qualità di un prodotto complesso garantendo elevata qualità tecnico analitica e doverosa attenzione verso gli aspetti medico legali.
I principali esami effettuati sono:
1.            drug test
2.            alcoluria
3.            alcolemia
4.            CDT